Lifestyle Training

“L’ARTE MI HA SALVATO LA VITA…”

13226867_1154238371263831_1801108912460203712_n

13178691_10208410876896950_8343898441092765732_nLo scorso maggio, al Memorial di Pendekar Paul De Thouars organizzato in Germania, ho avuto il piacere di conoscere Uncle Andre Kallenhof, oggi uno dei pochi anziani dell’Arte, che furono allievi diretti di Uncle Dolf De Vries. Con quel sorriso genuino da signorotto tedesco sui 60anni, girava senza sosta durante gli allenamenti, con quell’attenzione ad ogni più piccolo dettaglio che fa la differenza, con un approccio famigliare (da zio) che lasciava stupiti, per quanto dissipava qualsiasi barriera formale, che poteva esserci, trovandosi di fronte il Lineage originale vivente dell’Arte.

La sera del seminario, a cena, ebbi inoltre la fortuna di sedermi proprio al suo fianco, e tra una portata ed un’altra, intavolammo una piacevole chiacchierata sul perchè fossimo entrati in contatto con quest’Arte Marziale Indò, sul come trent’anni prima la moglie gli permise per Amore, di trasferirsi in Olanda per alcuni anni, solamente per apprendere quest’Arte Marziale, e fu lì che la conversazione prese una piega diversa, altrettanto interessante, quando Uncle Andre esclamò: “this Art safe my life!” (quest’Arte mi ha salvato la vita!).

Come scusa? — gli chiesi stranito. – yes, this Art has saved my life more than twice untill now and I hope it helps others as much as it did me. — rispose Uncle Andre. Mi avvicinai con la sedia e prima di assaporare il Tiramisù che avevo davanti, gli chiesi cosa intendeva. 

“L’Arte calma l’anima” e “dona in questo modo una socialità di cui l’uomo ha bisogno”, mentre con un gesto 13331136_10208547828120645_8209587037265504372_nm’invitò a guardare con attenzione tutti i presenti ed ai valori che in quei giorni ci portarono ad essere lì, a quel Memorial. Parlando di come l’avesse aiutato nella vita, Uncle Andre mi indicò “essa è come magia…genera una grande forza interiore per superare gli ostacoli nella vita”. Inoltre, continuò: “s’incontrano persone, si viaggia, e ciò favorisce la fiducia in se stessi e l’autostima. Elementi fondamentali per camminare sicuri…”.

Ho pensato in quel momento, alle difficoltà che incontrano gli studenti, ad eseguire i passaggi tecnici che noi Group Leader, magari mostriamo con estrema facilità , e poi notare il loro approccio allenando lo stesso movimento per ore, per farlo finalmente riuscire, cercando con questo “pretesto” d’insegnare, ed apprendere, il valore della Costanza.

Ho sempre creduto che quest’Arte Marziale sia passione, lotta, sacrificio. Anche la vita è così. Quando fui sotto stress per alcuni problemi, in passato, ho sofferto molto, ma mi sono sempre detto: “Questa sofferenza porterà ad un qualcosa di più grande… proprio come nell’Arte che pratico” e ciò mi ha dato tutti gli strumenti di cui una persona ha bisogno.

Ognuno di noi è così padrone del proprio destino. Nella vita tutti possiamo sbagliare, scegliere di nuovo, riprovare, indipendentemente dalle circostanze e da quanto possa sembrarci difficile. Si può decidere in che direzione far andare la propria vita, senza mai mettere da parte i sogni. Qualsiasi obiettivo ci si prefigga, lo si può raggiungere e lo si raggiungerà solo applicandosi con costanza nel tempo.

“L’importante è non pensare alle difficoltà” – continuò Uncle Andre – “Ma concentrarsi su ciò che ti fa bene sul presente. Quando alzo gli occhi e guardo mia moglie, penso, questo è il posto dove vorrei stare ora”.

Lei, seduta alla sua destra, non aveva perso una sola parola del discorso, piegò la testa di lato e lo guardò. Non parlarono ma si capirono. Lui gli strinse la mano sul tavolo. 

Come se si aprisse il pugno di una mano, e si cambiasse il senso delle proprie parole, e dell’Arte. È la vita, così, prende un’altro verso…

Mi disse, prima di degustare il classico cappuccino per concludere la cena (ma questa è una lunga storia…;-) “Grazie per avermi dato l’opportunità di raccontare uno spicchio della mia vita…” Non riuscii a trattenere il sorriso.

Grazie a te, Uncle Andree per avermi donato tale momento da ricordare.

Hormat

13631562_10208849825030379_2527976049779892230_n

Nessun commento

Lascia un commento